giovedì 6 luglio 2017

Let's Five: 5 shoujo con coppie di gemelli

Buongiorno dipendenti ♥ oggi torno alla carica con una spensierata top five, questa volta il tema che ho scelto riguarda quei fumetti che hanno come protagonisti delle coppie di gemelli. 
Intrigano sempre un sacco questo tipo di storie, questa coppia di personaggi molto più che fratelli: complici nella vita. Ho selezionato per voi cinque coppie di cinque shoujo, ma sicuramente ne ho scordate molte altre, quali altre coppie di gemelli shoujo conoscete?

Maria e Noel Minamino di "Cuore di menta"
Un lui e una lei che sembrano due lei, questo perché Noel per seguire la sua gemella a scuola è costretto a travestirsi da ragazza, e terrà queste sembianze per tutto il manga. Una commedia scolastica piena di equivoci per farci quattro risate, che ruota attorno a questa coppia di gemelli, protagonista e motore della storia è proprio Noel e il segreto del suo sesso. Non perdetevi la mia recensione!


Akane e Aoi Kajiya da "Romantica Clock"
Uno degli ultimi shoujo con gemelli pubblicati, e anche conclusi, in Italia. Questo fumetto non vede due gemelli uniti per la vita, ma inizia mostrando il loro rapporto poco affiatato e pieno di attriti. È una serie che mi  piacerebbe recuperare ora che si è conclusa, voi che dite? Me la consigliate?


Nae e Moe Osawa, e Takeshi e Ken Soeda da "Parner"
Qui abbiamo ben due coppie di gemelli intrecciati in una relazione, anzi in un quadrangolo amoroso. Ma tranquilli, il fumetto prevedere si alcune situazioni di tensione sentimentale, ma la trama contorta, macabra e un po sci-fic è la vera protagonista, che rende questo fumetto un thriller molto incalzante. L'ho letto a scrocco parecchi anni fa, ma spero di averlo nella mia collezione come tutte le opere di Miho Obana. Tra tutti gli shoujo che vi ho nominato oggi, questo è quello che preferisco.


Hikaru e Kaoru Hitachiin di "Host Club"
Famosissimi nel panorama shoujo, personaggi principali di "Host club" anche se non i veri protagonisti. È impossibile non conoscere il manga o questa coppia di gemelli parecchio vivaci ed eccentrici, capaci di rubare la scena a chiunque, ed è impossibile non amarli (anche se io li ho sempre detestati).


Ageha e Hana Mizuki di "Papillon"
Due gemelle che non potrebbero essere più diverse: Hana è quella bella, appariscente e amata, mentre Ageha è l'ombra della gemella, più sobria, insicura e taciturna, che fa fatica ad uscire dalla sua crisalide. Shoujo che gioca sulla diversità interna tra gemelli, di come l'aspetto esteriore identico in realtà sia solo apparenza, mentre caratterialmente due persone non potrebbero essere più diverse.


sabato 1 luglio 2017

Uscite luglio 2017

Buongiorno lettori ♥ appuntamento mensile del primo del mese con le uscite shoujo del periodo. Cosa ci aspetta in questo caldo luglio in fumetteria ed in edicola? Quali shoujo porteremo in vacanza? Per le fan di Io Sakisaka sarà un mese importante, la Planet Manga pubblica la sua nuova opera "Amarsi, lasciarsi", chi di voi la prenderà? 

-I fumetti in grassetto sono i miei acquisti-


Planet Manga
  • I mille colori dell'amore 2 (3 luglio)
  • Amarsi, lasciarsi 1 (27 luglio) - Novità!
  • Le situazioni di lui e lei 3 (27 luglio)
  • Urakata!! - Dietro le quinte (27 luglio)
  • Amami lo stesso 9 (luglio)
  • Ogni nostro venerdì 11 (luglio) - Ultimo volume!
  • Il fiore millenario 14 (luglio)
Star Comics
  • Bugie d'aprile 5 (5 luglio)
  • Our little sister 4 (12 luglio)
  • LDK 21 (19 luglio)
  • Wolf girl & black prince 16 (26 luglio) - Ultimo volume!
  • Kuragehime - La principessa delle meduse (26 luglio)
  • Rainbow Days 10 (26 luglio)
Goen
  • Midnight Secretary 7 - riproposta

giovedì 29 giugno 2017

Acquisti di Claire #25 - che caldo!

Buongiorno ♥ non sapevo esattamente come intitolare questo post, così ho espresso uno dei miei pensieri più ricorrenti riguardo il rovente clima estivo del periodo. Eccoci qua con altre letture che piano piano sto smaltendo durante i miei viaggi in treno.



  • Tsubaki Cho Lonely Planet 1: sicuramente il numero uno che mi è piaciuto di più tra i nuovi shoujo usciti questa primavera. Ammetto di avere poi un debole per lo stile narrativo di Yamamori sensei, per come illustra le tavole e le situazioni: mi piace un sacco! Una descrizione più dettagliata la trovare nelle prime impressioni.
  • Impossibile amarsi 1: josei made in Italy di cui spesso vi avevo parlato e che finalmente sono riuscita a comprare. Ero molto curiosa, soprattutto perché attratta dallo stile terribilmente shoujo dell'autrice. Per saperne di più vi invito a leggere le mie prime impressioni su questo primo volume: voglio il seguito!
  • Shooting Star Lens 10 - ultimo volume!: uno shoujo che ha avuto alti e bassi, forse troppi bassi, e che finalmente è finito. Dieci volumi sono stati davvero eccessivi per la storia in se, dove molte volte non succedeva niente di interessante, soprattutto il penultimo e questo ultimo volume li ho trovati parecchio noiosi. Alcune situazioni sono state anche risolte, ma a parer mio potevano evitare di nascere perché nel complesso sono state inutili. L'unica cosa carina di questo ultimo numero è stato un capitolo extra finale che vede i nostri protagonisti molti anni dopo raccontando rapidamente come si sono evoluti i personaggi finite le scuole medie fino agli anni dell'università. È buffo, perché non me la sento di bocciarlo totalmente, ma di consigliarvi semplicemente di leggere solo il volume uno perché bene o male, è carina e pure auto-conclusivo, non c'era davvero bisogno di ben dieci inutili volumi. (ammetto di averlo continuato per i disegni troppo Ribon ♥)
  •  Amami lo stesso 3, 4 e 5: mi sono fatta una scorpacciata delle disavventure di Shibata e ne sono uscita soddisfatta. Josei leggero e divertente, non per niente ve l'ho consigliato come lettura estiva. Shibata ha una lavoro, riesce a trovare una casa, è troppo curiosa sul passato sentimentale di Kurosawa e al momento ha pure una relazione seria con un suo collega di lavoro, Mogami, che è troppo perfetto. Di colpo però Mr perfezione è precipitoso riguardo al matrimonio e guarda caso i suoi genitori sono pure in ospedale: Shibata così nutre dei sospetti, la storia è davvero troppo simile a quella del suo ex che l'ha imbrogliata, che anche Mogami si stia prendendo gioco di lei? Quale decisione prenderà Shibata? Fidarsi o ammettere davanti a Mogami i suoi sospetti?

Queste sono state le mie ultime letture, piano piano ne arriveranno altre. Voi cosa avete letto di bello? Abbiamo qualche lettura in comune?

domenica 25 giugno 2017

Dipendenza da Drama: recap prima metà 2017

Oggi ♥ eccoci con un post molto particolare che ho deciso di scrivere, riguardo una mia ossessione passione: i drama (coreani). Se mi seguivate l'anno scorso, alla fine del 2016 ho fatto un post riassuntivo con tutti i drama che ho visto in quell'anno: Dipendenza da Drama: recap 2016. 

Il CEO, WonderWoman e il poliziotto
da "Strong Woman Do Bong Soon"

La mia ossessione passione ha finito per aumentare in questo 2017 sostituendo in modo quasi definitivo le serie tv occidentali. In questi primi 6 mesi del nuovo anno ho accumulato parecchie serie, complice anche la mia nuova vita da studentessa fuori sede, e mi sono resa conto che non potevo arrivare a fine anno senza parlarvene prima, così ho deciso di dividere il recap in due quindi eccoci qui con i drama che ho visto da gennaio a giugno. 

Noterete una cosa sicuramente, che manca nel recap 2016, ovvero i drama storici. Ammetto che ero scettica a guardare le serie asiatiche ambientate nel passato, anche se sono una fan delle serie tv occidentali in costume: ho dovuto ricredermi, ora sono anche fan dei drama in costume, tanto che mi piacciono nettamente di più di quelli classici ...insomma, le cattive abitudini non muoiono mai!


  1. Moon Lover: Scarlet Heart Ryeo (K) - ♥ - assolutamente bellissimo: dovete vederlo! È colpa sua se ora sono ossessionata dai drama storici, perché questo l'ho trovato assolutamente perfetto sotto ogni punto di vista: ho riso, ho pianto, mi sono disperata, non so davvero come sono arrivata alla fine, mi ha presa tantissimo ed è diventato uno dei miei drama preferiti che mi fa fatta appassionare l'evoluzione storica e sociale della Corea. Drama fantasy-storico, conprotagonista una ragazza che va indietro nel tempo agli inizi della dinastia Goryeo, e comincia così questa assurda e dura vita nel passato fatta di amicizie, amori, tradimenti, lacrime, circondata da 8 giovani principi in lotta per il trono e pronti a tutto per di averlo. Il cast è qualcosa di favoloso tra IU come protagonista e poi ci sono Lee Joon Gi, Ji Soo e Nam Joo Hyuk. Parlerei ore di cosa mi è piaciuto di questo drama, dello scorrere del tempo, dell'evoluzione dei personaggi e di tutte le ragioni per convincervi a vederlo.
  2. Weightlifting Fairy Kim Bok Joo (K) - ♥ - l'ho cominciato quasi per caso ed è diventato pure questo uno dei miei drama preferiti (ho iniziato il 2017 col botto?!). Storia d'amore, d'accettazione e di crescita ai tempi dell'università, che vede come protagonista una sollevatrice di pesi che punta ad entrare nella squadra nazionale.
    La mia scena preferita
    Il fulcro di tutto si snoda attorno allo sport e ai mille sacrifici legati ad esso, tutto condito con una delle storie d'amore più dolci di sempre che vi faranno fangirlare come se non ci fosse un domani: Lee Sung Kyung e Nam Joo Hyuk hanno una chimica pazzesca insieme, e recentemente hanno annunciato di stare insieme pure nella realtà: cercate di capire il mio stato di fangirling! Parlerei ore anche di questo drama, dei suoi messaggi, dei suoi personaggi e della ship NamLee.
  3. Sassy GoGo (K) - ho deciso di guardarlo a causa dell'attore JiSoo che alla fine ha avuto pure un ruolo secondario. Niente di che, una commediola scolastica di 12 episodi, per fortuna, che dopo un po' è riuscita ad annoiarmi.
  4. First kiss for Seven time (K) - serie promozionale legata al Lotte Duty Free Mall. Mini puntate da 5 minuti dove la protagonista vive un primo appuntamento "irreale"(?) con un attore famoso del mondo dei drama. Belli gli attori scelti e ammetto che l'ho guardato per loro, ma in generale ve lo sconsiglio.
  5. Scholar who walks the night (K) - drama storico-fantasy dalle tinte vampiresche e dagli effetti speciali terrificanti. Di questo drama mi ha attirato la collocazione nel passato e Lee Joon Gi come protagonista. Non era male nel complesso, hanno gestito molto bene gli intrecci ma dopo un po' l'ho trovato ripetitivo.
  6. Splash Splash Love (K) - ♥ - mini drama di due episodi che mi ha regalato tantissime emozioni, l'ho trovato troppo carino. Un po' storico, perché è ambientato nel passato, ma anche sopranaturale dato che la protagonista viaggia nel tempo. Da vedere assolutamente!
    I flower boy del passato: Hwarang
  7. Page Turner (K) - mini serie di tre episodi che ci immerge nel mondo della musica. Carino, bello il messaggio che vuole trasmettere e i mille significati nascosti, e perché c'è  JiSoo.
  8. Hwarang (K) - ♥ - flower boy aspiranti guerrieri con ambientazione storica nel regno di Sylla: un mix perfetto per me! È un drama che inizia in modo piuttosto strano, il ritmo alternava scene struggenti e seriose, con momenti stupidi, sciocchi e di fangirling. Il cast maschile ha aiutato molto e anche il triangolo amoroso che hanno creato: non sapevo chi scegliere, anche se forse ero quasi più incline a preferire la bromance tra i personaggi degli attori Park Seo Joon e Park Hyung Shik.
  9. Oh my ghostess! (K) - ♥ - troppo carino, romantico, divertente e fuori di testa. Drama paranormale dove un fantasma carnalmente voglioso possiede il corpo di una ragazza estremamente timida e capace di vedere i fantasmi. La vicenda si snoda in una commedia degli equivoci ambientata nella cucina di un ristorante, trasformandosi poi in un thriller. L'attrice Park Bo Young dimostra una capacità attoriale pazzesca, dato che deve interpretare due personalità totalmente differente che si alternano in tutta la vicenda.
    Fantasmi vogliosi
  10. Queen of ring (K) - mini serie di 6 episodi che ho trovato molto carina. Il tema principale è l'estetica, affrontando il tema dell'apparenza e di come spesso una ragazza meno bella viene messa da parte. Lo consiglio.
  11. Marrige, not dating (K) - avevo grandi aspettative su questo drama e tutto sommato mi ha soddisfatta, si è rivelato divertente e completamente fuori di testa come mi aspettavo, l'accoppiata Yeon Woo Ji e Han Gron è a prova di bomba, i due attori avevano tanta chimica e complicità, invece mi ha deluso il ruolo di Ji Woon, attore-cantante che mi ha fatto inserire questo drama nella mia wishlist.
  12. Introversed Boss (K) - drama davvero simpatico che consiglio. Guardardandolo contemporaneamente con "Marrige, not dating", perché lo seguivo onair, mi ha fatto notare come l'attore Yeon Woo Ji sia bravo e molto versatile nei ruoli: se nel drama prima era un chirurgo plastico arrogante ed egoista, qua si trasforma in un boss timido, introverso, sociopatico che a malapena apre bocca balbettando. Questo drama affronta proprio la trasformazione del boss con i giusti intrecci e colpi di scena.
    Non sorridete troppo ♥
  13. Strong Woman Do Bong Soon (K) - ♥ - tre motivi per guardare questo drama: Park Bo Young, Park Hyung Shik e Ji Soo (penso diavere una crush per questo attore, è ovunque in questi drama nei drama che ho nominato). Non illudetevi con locandine carine rosa e dal sorriso dolce della nostra protagonista Park Bo Young, perché questo è un drama poliziesco sulle tracce di un serial killer e con una super eroina forzuta, tosta ma un po' spaesata nella vita tanto che accetterà di lavorare come guardia del corpo. Questo drama ha in se anche una sana dose di romanticismo e dolcezza per la coppia che andrà a formarsi.
  14. Moonlight Draw by clouds (K) - ♥ - drama storico che racconta la storia di un giovane re e del suo fedele eunuco donna, ma in teoria lui non lo sa, che cerca di nascondere la sua identità fuggendo dalla realtà. Inizialmente me lo avevano sconsigliato poi però ho deciso di guardarlo comunque e l'ho amato tantissimo, mi è davvero piaciuto anche se la storia d'amore verso la fine è andata un po' scemando concentrandosi di più sul principe ereditario, però davvero ve lo consiglio. Ogni volta che Park Bo Gum sorrideva io mi scioglievo come un'adolescente in crisi ormonale!


Interrotti:
  1. Doctor Stanger (K) - Possibile ripresa. Mi mancano due episodi, ma davvero 20 sono un numero esagerato, e dal 15 in su il drama ha cominciato a scemare nonostante ci siamo attori come Lee Jong Suk e Kang So Ra. Un doctor drama con la Corea del Nord come sottofondo: intrigante ma si è perso troppo.
  2. Missing Nine (K) - Possibile ripresa. Mi mancano tre episodi e sono 16 in totale, però davvero dopo metà il drama non lo sopportavo, lento fin dall'inizio, spesso mi chiedo come ci sia arrivata a tre episodi dalla fine. Inizia con un disastro aereo e parlai dei superstiti su un'isola.
  3. The liar and his lover (K) - Possibile ripresa. K-drama dello shoujo "Bugie d'amore" di Kotomi Aoki, lo seguivo onair ma non è riuscito a prendermi molto nonostante gli attori mi piacessero un sacco e riuscivano ad entrare molto bene nei panni dei personaggi del manga nonostante le piccole modifiche apportate.
  4. Goblin (K) - Droppato completamente. Drama che ha avuto un successo incredibile quest'anno, davvero uno dei drama più amati e consigliati da tutti tranne che da me forse. L'ho trovato lentissimo e gli episodi duravano oltre i 60 minuti, dopo cinque episodi non ne potevo già più, soprattutto avevo dei problemi con la protagonista.
  5. Sungkyunkwan Scandal (K) - Praticamente l'ultimo drama che ho guardato e che causa studio, stanchezza e sonno ho interrotto. Era un pochino lento e sto ancora pensando se riprenderlo o no, anche perché mi dispiace interrompere un drama storico dalle note divertenti.

E voi guardate drama? Quale drama avete visto in questi primi mesi del 2017? Sapete, a breve penso che aprirò un rubrica proprio legata ai drama, è solo questione di tempo (e di esami) ma spero che vi faccia piacere. Per il prossimo recap ci vediamo a dicembre 2017.

mercoledì 21 giugno 2017

Prime impressioni #9: Impossibile amarsi

Buongiorno lettori ♥ ritornano le prime impressioni, ma questa volta parliamo di made in Italy con lo shoujo di Rossella Sergi edito da Kasaobake. Se mi seguite da un po', sicuramente questo titolo vi sembrerà famigliare, infatti ve ne avevo già parlato in vista del Lucca Comics 2016. L'uscita poi è slittata, con un cambio titolo e casa editrice. Avrei voluto recuperarlo a qualche fiera con tanto di autografo dell'autrice, però alla fine ero troppo curiosa e l'ho comprato online.

Titolo: Impossibile amarsi
Autore: Rossella Sergi
Casa editrice: Kasaobake
Uscita: marzo 2017

"Uno spiacevole incontro è l’inizio dei guai per Ada, studentessa universitaria di ventidue anni… possibile che lo sconosciuto col quale ha avuto un violento scontro verbale sia davvero il giovane professore che assisterà al suo esame? Ada dovrà fronteggiare la ferma avversione del professore, ma nessuno dei due immagina che quello sarà solo il primo di una lunga serie di incontri forzati, che li condurrà in una storia controversa e passionale, in cui la sete di rivalsa potrebbe trasformarsi in una sottile declinazione di desiderio… "


Prime impressioni

Nonostante questo fumetto sia stato classificato il più delle volte come shoujo, in realtà è un josei, i personaggi non sono adolescenti ma più grandi e la maggior parte frequenta l'università.

La storia vorrà andare a parare in una relazione professore-alunna, e nonostante odi il genere, "Una stella cadente in pieno giorno" è la mia unica eccezione,  ammetto che l'ambiente universitario è già più credibile per poterla realizzare tanto che ho voluto dargli una possibilità.

È un primo volume molto introduttivo che già tira in ballo molti personaggi lasciandoci intendere alcune cose dei loro background, anche se la protagonista, Ada Solari, rimane quella che per eccellenza mi risulta più misteriosa. Ada caratterialmente è ben costruita: solare, allegra, energica, semplice, sempre pronta ad aiutare il prossimo ma anche a rispondere per le rime, si lascia  trasportare troppo dalle emozioni risultando impulsiva. La trovo ottima come motore della storia, e per molte ragazze italiane sarà facile rispecchiarsi in lei (indossa gli UGG!) Ada però nasconde qualcosa, c'è un background appena accennato e non ancora svelato che riguarda la sua infanzia, un avvenimento che l'ha spinta a scegliere la facoltà di scienze della formazione all'università.

Accanto a lei ci sono le sue amiche: Chiara, che viene appena accennata, e Giulia, molto più presente. Poi sbuca Daniele un ragazzo biondo e bello (potrei quasi avere una crush per lui) e allo stesso tempo veloce come il vento nelle apparizioni. L'ho trovato un personaggio frettoloso e interessante allo stesso tempo, con un background problematico dietro: lascia addosso al lettore molte domande sulla sua situazione famigliare e su un futuro triangolo amoroso.

Per ultimo, ma importante quanto Ada c'è il professor Leonardo Rossi, un uomo scontroso con un  atteggiamento controverso per le donne, che fin da subito darà problemi ad Ada. Solo alla fine del volume si riesce a scorgere qualcosa di diverso in lui, ma nel giro di qualche pagina ritorna alla ribalta il suo atteggiamento scorbutico e odioso mettendo in difficoltà la protagonista. Anche Leonardo nasconde qualcosa che deve ancora essere rivelato. L'unica cosa che mi infastidisce di lui è il pizzetto, non riesco davvero a trovarlo sexy, non riesco davvero a pensare "Ehi, giovedì gnocchi?!" perché i miei occhi cadono su quel pizzetto e ... e ... non c'è la posso fare, non lo sopporto!

Un appunto ai disegni: il suo stile è davvero molto manga, è quello più manga che per il momento ho incontrato in questo settore italiano, tanto che è riuscita a ricordarmi Kanan Minami (Honey x Honey Drops, Love Begins, Teen Bride). Punta tanto a valorizzare i volti dei personaggi e le espressioni, curando le scene fondamentali, mentre i corpi ogni tanto li trovo sformati dalle eccessive pieghe dei vestiti.

Rossella Sergi con questo volume vuole darci un assaggio della sua storia lasciandoci con più punti interrogativi del previsto. È uno fumetto che scorre bene e si lascia leggere volentieri, potrei consigliarvelo come lettura estiva, anche se per avere un secondo volume ci sarà da aspettare parecchio penso (Lucca Comics?).
L'autrice ha all'attivo un altro shoujo in collaborazione con una casa editrice francese, ma reperibile online in italiano su WeeklyComics.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...